skip to main | skip to sidebar
118 commenti

Antibufala: i cellulari sono pericolosissimi, cuociono persino le uova!

Questo articolo vi arriva grazie alla donazione straordinaria di "trucchis" ed è stato aggiornato dopo la pubblicazione iniziale.

Grazie alla risonanza di siti come Disinformazione.it e la corazzata Beppegrillo.it, sta circolando di nuovo vivacemente una bufala secondo la quale due cellulari accesi sono in grado di cuocere un uovo. Figuriamoci, quindi, cosa sarebbero in grado di fare al vostro cervello.

La storia è raccontata qui da Disinformazione.it (un nome, un programma) e qui da Beppegrillo.it (grazie a alearr per la segnalazione):


" Alcuni ricercatori hanno messo un uovo in un portauovo di porcellana tra due cellulari. Quindi li hanno messi in comunicazione tenendoli accesi. Nei primi 15 minuti non è cambiato nulla. Dopo 25 minuti il guscio dell'uovo ha cominciato a scaldarsi. Dopo 40 minuti la parte bianca dell'uovo era solida. Dopo 65 minuti l'uovo era ben cotto." (da Beppegrillo.it)

Il fatto che sia Beppegrillo.it, sia Disinformazione.it parlino vagamente di "alcuni ricercatori", senza indicare una fonte precisa, dovrebbe mettere la pulce nell'orecchio (o nell'auricolare, per i telefoninomani). Infatti si tratta di una bufala messa in giro di recente dal sito russo Komsomolskaya Pravda in questo articolo (in russo) del 2006, che però a sua volta si ispira a una pagina-burla datata 2000 e scritta dall'inglese Charlie Ivermee.

Caso mai non fosse chiaro che l'articolo originale di Ivermee era humour britannico (una satira dell'incapacità culinaria delle nuove generazioni, viziati come sono dal preconfezionato dei supermercati, e della loro ossessione per i telefonini), c'è chi ha fatto due conti e dimostrato che neppure tutta l'energia delle batterie di due cellulari è sufficiente a cuocere un uovo, persino nel caso (assolutamente ipotetico) in cui tutta l'energia venisse convertita in onde radio (in realtà parte dell'energia si disperde sotto forma di calore) e tutte le onde radio si concentrassero sull'uovo invece di disperdersi in tutte le direzioni.

Come capita spesso, quando si è innamorati di un proprio preconcetto, si perde il senso dell'umorismo e si diventa facile preda di qualsiasi baggianata che sembra confermare quel preconcetto.

Complimenti vivissimi per il rigore giornalistico, dunque, a Beppegrillo.it e Disinformazione.it e a tutti gli altri siti che hanno fatto circolare questa bufala senza prendersi la briga di controllarla.

E poi c'è chi se la prende con me perché la meno sempre con la richiesta delle fonti delle notizie: questi sono i mirabili risultati che si ottengono quando si pensa che le fonti siano superflue. Grillo dixit, dunque dev'essere vero, non c'è bisogno di controllare le fonti, giusto?

Sia ben chiaro che questo non vuol dire che i telefonini sono assolutamente innocui: vuol dire semplicemente che non è possibile usarli per cuocere un uovo e che quindi diffondere questa storia falsa come "dimostrazione" della pericolosità dei cellulari rischia di gettare nel ridicolo anche le preoccupazioni legittime basate su dati meno spettacolari.

Aggiornamento (2006/07/04)


Numerosi commenti qui sotto sostengono che l'articolo di Grillo sia ironico e che la notizia sia chiaramente presentata come una burla. I commenti allarmati e indignati dei lettori di Grillo sembrano indicare che l'ironia, se c'era, non è stata colta da molti.

I commenti di insulto gratuito verranno cancellati. Se avete critiche da fare, articolatele pure; ma il semplice insulto, per favore, lasciatelo dentro la tastiera.

Aggiornamento (2007/01/21)


Il 18/1/2007 ho avuto occasione di parlare direttamente con Beppe Grillo di questa storia durante una trasmissione radiofonica su Radio Città del Capo. La registrazione è linkata qui. Grillo ha ribadito che a suo parere la storia è autentica e non è stata presentata come burla.
Invia un commento
I commenti non appaiono subito, devono essere tutti approvati da un moderatore. Lo so, è scomodo, ma è necessario per tenere lontani scocciatori, spammer, troll e stupidi.
Siate civili e verrete pubblicati, qualunque sia la vostra opinione: gli incivili di qualsiasi orientamento non verranno pubblicati, se non per mostrare il loro squallore.
Inviando un commento date il vostro consenso alla sua pubblicazione, qui o altrove.
Maggiori informazioni riguardanti regole e utilizzo dei commenti sono reperibili nella sezione apposita.
NOTA BENE. L'area sottostante per l'invio dei commenti non è contenuta in questa pagina ma è un iframe, cioè una finestra su una pagina di Blogger esterna a questo sito. Ciò significa che dovete assicurarvi che non venga bloccata da estensioni del vostro browser (tipo quelle che eliminano le pubblicità) e/o da altri programmi di protezione antimalware (tipo Kaspersky). Inoltre è necessario che sia permesso accettare i cookie da terze parti.
Commenti
Commenti (118)
ciao paolo, come giustamente fai notare, beppe grillo e l'altro sito non hanno citato fonti per questo "esperimento", ma anche tu non dici chi ha fatto il calcolo secondo cui se anche tutta l'energia delle batterie fosse convertita in energia non basterebbe!
sono convinto sia una bufala, ma potresti per completezza indicare questo calcolo? (se non hai nulla da fare, eh! ;- ) )
marco.g.
Ciao Marco,

i calcoli sono riportati nei link che trovi nel mio articolo. Scusami se non li riporto qui, ma il tempo è tiranno. Se qualcuno ha tempo di tradurli in italiano e postarli nei commenti, è ben accetto l'aiuto.
Cogliere in fallo Beppe Grillo è più facile che rubare le caramelle a un bambino...
Devo dire che ho visto il post sul sito di Beppe Grillo ieri sera, e ci sono cascato nella maniera peggiore, pensando che la risonanza del sito implicasse automaticamente la convalida della veridicità della notizia. Forse basterebbe semplicemente fare la prova mettendo l'uovo tra i due cellulari ... invece e' molto piu' semplice e pigro credere subito alla notizia. Adesso mi aspetto che ci caschino le versioni online dei piu' popolari quotidiani, che hanno preso l'abitudine a fare copia e incolla dai siti degli altri senza uno straccio di verifica. Complimenti e saluti
Grazie Paolo!

Due settimane fa l'avevo letta su Disinformazione.it e subito l'ho girata ad un mio amico ingegnere (ciao Davide!) che l'ha smontata in 5 minuti.

Ma quando l'ho vista ripresa da Grillo non ce l'ho fatta e te l'ho segnalata in tutta fretta. Come sempre hai fatto un ottimo lavoro arricchendo la mia segnalazione.

Molti (me compreso) per mancanza di tempo selezionano delle fonti affidabili e poi decidono di credere a quelle (non si può sempre controllare tutto). Da oggi il tuo blog è decisamente in cima alla lista delle fonti affidabili ^_^
non mi aspetto che disinformazione.it pubblichi una smentita, spero però che lo faccia almeno grillo
rimango in trepidante attesa
Tento una traduzione (non letterale) del brano, anche se non ho verificato nè i conti nè le caratteristiche tecniche della batteria.

Lascia perdere questi numeri se non t'interessa la fisica...
Una tipica batteria da cellulare ha una carica di 730 mAh (cioè può fornire una corrente di 730 milliamper per un'ora, o 1460 milliamper per mezz'ora ecc.) ad una tensione di 3.6 volt. Questa quantità di energia equivale a 1.7 kcalorie, sufficienti a scaldare un uovo di 60 g di 28 gradi. In altre parole: se tutta l'energia contenuta nel cellulare fosse convertita in energia a microonde (molta energia in realtà si disperde riscaldando i circuiti, in ossequio al 2° principio della termodinamica) e se tutta l'energie a microonde venisse irradiata solo sull'uovo e non in altre direzioni, l'uovo arriverebbe circa alla temperatura corporea prima che la batteria si esaurisca.
In pratica solo una frazione dell'energia si trasforma in microonde che riscaldano l'uovo.
E i numeri non si sommano semplicemente: Date le caratteristiche delle batterie dei cellulari e le leggi della fisica, c'è da dubitare che neanche una dozzina di telefonini ammucchiati intorno all'uovo sarebbero capaci di bollirlo.


In realtà una critica la farei.
Descritta così sembrerebbe che il fattore limitante la possibilità della cottura sia la carica della batteria. Nulla però vieterebbe di immaginare batterie più capaci (o il collegamento continuo all'alimentatore di rete).
La critica dovrebbe essere posta in termini di energia irradiata dal telefonino, captata dall'uovo e dispersa dall'uovo (a meno di non coimbentarlo).
E' invece completamente fuorviante che i telefonini debbano essere in comunicazione (sembrerebbe tra di loro). Dialogando entrambi con l'antenna esterna, il fatto che comunichino tra di loro o con altri è irrilevante. Sembrerebbe solo suggerire che si crei "un campo" o qualcosa di simile tra di loro.
C'è un paricolare tecnico che non conosco: ascoltando senza parlare, il telefono emette la stessa energia emessa parlando o no?
Se è la stessa va bene, altrimenti bisognerebbe fare in modo che trasmettano entrambi. In questo caso forse dovrebbe esseri il fischio di ritorno (effetto Larsen) e la trasmissine essere assicurata, ma mi piacerebbe che fosse stato detto.

Devo dire che la prima volta che ho sentito questo "esperimento" risale già a parecchi mesi fa.



mc
Ma come?!?!? Io con i cellulari ci cucino regolarmente la bistecca!!!!
Ok, un uovo no.
Però leggendo e rileggendo il tutto mi è venuto qualche dubbio.

Se un uovo non lo si riesce a cuocere, ad esempio, questo non significa che non sia possibile riscaldare e/o danneggiare qualcosa di più piccolo? Che so una zona di cervello a distanza di qualche centimetro dal telefonino, e della dimensione di alcuni millimetri, potrebbe subire danni?

Comunque in ogni caso, odio i telefonini, non fosse altro per il fatto che non rispettano la mia privacy. Infatti il mio lo tengo spento la maggior parte del tempo, e lo accendo solo quando ne ho davvero bisogno o mi serve (a me, non a chi mi cerca) rendermi rintracciabile. Per tutto il resto c'è l'email, la messaggistica istantanea e il caro vecchio telefono di casa (anche se rigorosamente VoIP).
Ragazzi, attenti a spiattellare l'indagine antibufala a certi fan puri e duri del blog di beppegrillo.it, una volta io l'ho fatto (per la questione del boicottaggio dei benzinai), ho litigato di brutto con un paio di utenti e mi hanno dato del presuntuoso, arrogante e quant'altro (e tutto questo solo perché ho detto che era una fesseria e ho postato il link a questo sito!).

Francesco
Solo per dire che ho controllato le caratteristiche tecniche della batteria (la mia riporta per esempio: 700 mAh, 3.7 V di tensione, che fa proprio 2600 mWh, moltiplicando Ampere per Volt) e la conversione mWh in kcal... 2.2 invece di 1.7, ma in generale makes sense.

E per dire che era da tempo che avevo smesso di dare alcun credito a Grillo....

Paola
Rispondo a mastrociliegia.
No il telefono emette più energia quando ci parli (e quindi trasmette ciò che dici). Quando rileva del silenzio (o il rumore di fondo dell'ambiente, che viene misurato quando si inizia una telefonata) non viene trasmesso nulla, se non i normali segnali di controllo per la comunicazione con la cellula alla quale è collegato in quel momento. Il tutto per far durare il più possibile la batteria, ovviamente.
piccola precisazione:quando non si parla non e' vero che non viene trasmesso nulla, bensi' viene trasmesso un rumore di fondo (comfort noise) che serve per non dare a chi sta dall'altra parte l'idea che sia caduta la comunicazione. ehm..e poi tanto per essere pignoli... si chiama cella non cellula.
Paolo, sei il numero 1!
Non c'è neanche da prendersela più con Beppe Grillo... a quanto pare non è neanche più lui, in prima persona, a scrivere ciò che viene pubblicato.
Ormai quel blog assomiglia di più ad un prodotto di marketing che ad altro...
Continua così Paolo... :-)
Ciao,
Emanuele aka P|xeL
Grande Paolo! E' vero, non si sa più chi posti su BeppeGrillo.it ma comunque tutto quello che esce fuori da lì viene preso sempre come la Bibbia.
La soppressione del segnale, ossia il fatto che chi non parla non trasmette, non serve a far risparmiare la batteria dell'utente, ma a risparmiare la banda a disposizione della cella del gestore! ;)
non so niente di fisica o simili, ma in ogni caso le onde del cellulare non vanno verso l'alto per poi venire riportate in basso verso l'altro cellulare? quindi non passerebbero comunque attraverso l'uovo...
Beppe Grillo, non e' un giornalista, e' un comico che in questi ultimi tempi fa la parte dello strillone.
Piu' strilla forte, piu' ha audience. Credo che sia una sorta di troll.
E' una sorta di furb, più che altro.
Scusa, ma sono l'unico che ha letto l'articolo di beppe grillo in chiave ironica (come dici tu, se non ho capito male, anche l'articolo originale era una burla all'inglese...)
Molto probabilmente in svizzera non hanno molto senso dell'umorismo. Il post di Grillo era ironico!
Bastava ragionarci appena appena..
1) un forno a microonde scalda per frizione dell'acqua contenuta nei cibi. Ma l'acqua è sensibile a 2.5 gigaertz.
2) Per fra questo COMUNQUE occorre che il cibo medesimo sia confinato dentro una camera a riflessione.
3) Per cuocere con questo sistema occorrono 5 ampere a 220 volts per 60 secondi.

Oggi ho fatto una Risonanza Magnetica alla Testa... (giuro che è vero..) e mi sono state applicate dentro un Bobinone Chiuso Criogenico ben 3 Tesla magnetiche per 10 minuti.
Cioè a dire 3000 volte di più di quel forno...
Sono sconcertata dai commenti della gente sul blog di Grillo :-O
E comunque di abbocconi ce ne sono ancora altri... http://www.foodconsumer.org/777/8/Need_a_cooker_Use_your_cell_phone.shtml
O.T.
Scusa l'O.T. paolo ma forse mi sono perso qualcosa....
hai smesso di inviare la tua ML per i problemi che avevi menzionato tempo fa (filtri antispam et similia) oppure e' il mio caro provider che ti filtra?
(uso i feed quidi il problema non sussiste era solo curiosità)
Un caro saluto e buon lavoro
Luca
segnalo, è OT ma interessante per capire le dinamiche del web:

antefatto mi segnalano questa cosa del ballo del granchio

leggo sull'ANSA:


Web: scoppia la mania dei granchi
[foto] Spopola con danza dei granchi e nasce da un blog di Miglia (ANSA) -

ROMA, 24 GIU- E' scoppiata la crab-mania, la mania dei granchi, con la crab-dance. Indicata come il fenomeno dell'estate, nasce da un blog di Mirko Miglia.Il coreografo italiano ha creato per scherzo il ballo ispirato ai movimenti dei granchi sulle note del remix del brano anni '70 'le Freak' degli Chic. Lo ha poi inserito nel blog (www.crabdance.net) nato come un diario interattivo che, grazie al passaparola sul web, ha avuto grande successo con curiosita' e contributi di appassionati di ogni parte del mondo.



orpo voi che manchi il tormentone dell'estate?

http://www.crabdance.net/

http://www.tgcom.mediaset.it/tgmaga...olo315972.shtml

orpo pure wired:

http://www.wired.com/support/search...rko%20Miglia%22
http://www.wired.com/support/search...ance%22


orpo pure Village Voice:

http://search.villagevoice.com/sear...ia%22&x=11&y=18
http://search.villagevoice.com/sear...ance%22&x=0&y=0



un genio
se ce la fa è un genio
Paolo, ti sbagli alla grande. Ho appena cotto un uovo con un cellulare. La prova la potete ripetere tutti a casa vostra. È importante farlo con un cellulare di plastica:
per cuocere l'uovo basta dare fuoco al cellulare posto sotto l'uovo...
Ciao a tutti e buone vacanze! ;D
Oh ma quanto siete increduli,il mio fa anche il caffè e la cioccolata calda ... Tutto questo non fa dubitare proprio nessuno della serietà del Grillo Sparlante che pare un santone indiano e invece e solo un fantozzi come tanti ?
>Molto probabilmente in svizzera non hanno molto senso dell'umorismo. Il post di Grillo era ironico!

Disinformazione.it non la mette in termini ironici. E comunque, a giudicare dai messaggi preoccupati che ricevo, non sono certo il solo che ritiene che il post di Grillo non abbia alcun registro ironico.
Ho smesso di leggere Grillo da tempo.
Grazie Paolo.

matteo
>Esiste poi una prova inconfutabile dei
>gravissimi danni provocati dalle
>radiazioni: Francesco Cossiga.
>Il grande sardo infatti ha trenta
>telefonini e non dorme mai senza tenerne
>uno sotto le coperte.
>Se rassodano le uova, chissà che effetti >avranno in altre parti del corpo, dopo una
>certa età la speranza è l’ultima a morire.
...e questa cosa è?

Non sei semplicemente Svizzero non sai proprio cosa significa semplice ironia.
mi dimentico sempre che "lo svizzero è sempre piuttosto semplice. c'hanno le banche , gli orologi le mucche, la cioccolata, il
latte , Guglielmo Tell qualche volta. Quando si incontrano due svizzeri:
- Buongiorno che fai?
- Andavo in banca...Te?
- Eh , sono stato a prendere un latte, ora vado a prendere una cioccolata,
che ore sono?
- Mah! C'ho qui l'orologio...
- Sì? E la mucca?
- l'ho lasciata in casa con la cioccolata.
- Vieni a oigliare un po' di latte in banca?
- No, ho preso l'orologio in latteria.
- Allora piglia l'orologio con il latte, io prendo la mucca con la latteria
e si va in banca a pigliare un orologio..."
O PAOLO! MA sei impazzito??? Grillo sta scherzando in quel post -.- Dai che lo ritrovi il tuo vecchio senso dell'umorismo....
Semi OT
Per chi in questi comenti sostine che Grillo non scriva piu' i suoi post, cosa ve lo fa' pensare?

Saluti,
Massimo
Ciao Massimo
il fatto che non sia sempre Grillo a scrivere i suoi post era emerso circa un paio di mesi fa' quando Grillo aveva attacato gli aiuti statali all'editoria, criticando in quell'occasione per il "nome ridicolo" la rivista "Mucchio Selvaggio" come non l'avesse mai sentita nominare quando era da loro stato intervistato più volte, poi ci sono state altre incongruenze ma questa era stata notevole.
Un appunto per l'anonimo che critica l'umorismo degli Svizzeri non ti do del razzista di merda perchè a quanto pare nessuno si scandalizza se si usano stereotipi razzisti contro i nord europei come tu hai fatto però è curioso che solo tu abbia colto l'umorismo nel post di Grillo perche da quello che hai scrito ne sembri totalmente privo.
Scusate ma quando per sostenere un'idea si offendo gli altri mi girano un po' (scusate anche la parola merda)
Corrado
Moderate i toni, per favore.
In realtà chi è cascato in pieno nella burla mi sembri proprio tu Paolo che non hai capito per niente il senso dell'articolo. E' tutta una esagerazione iperbolica per ironizzare sull'eccessivo utilizzo dei cellulari (addirittura anche i bambini!) e per ricordare che ancora non è noto se le radiazioni da esso prodotte siano nocive o meno.
Ma come ti sei preso una cantonata del genere????
Forse ha ragione chi dice che ti manca il senso dell'umorismo... oppure un po' di perspicacia?

Ancora una volta grande Beppe!!!
Sulla rete navigano molti utenti che credono ad un'alta percentuale di quello che leggono... Forse perchè "tratta" da fonti attendibili o presunte tali?
Nel caso specifico, ahimè(sarà grave?), nemmeno io ho colto il "sottile humour" di Beppe Grillo pur escludendo la possibilità che il telefonino possa cuocere uova o cervelli!
Paolo scrive:
"E comunque, a giudicare dai messaggi preoccupati che ricevo, non sono certo il solo che ritiene che il post di Grillo non abbia alcun registro ironico."

Caro jerry, forse non ti sei letto bene questa pagina.
L'Antibufala ha lo scopo di ragguagliare molti utenti che credono ad un'alta percentuale di quello che leggono...(come ho scritto nel post precedente).
Se l'ironia genera preoccupazione evidentemente è troppo "english" per il pubblico italiano!
quando Beppe sostiene che "Questo esperimento rivela il vero motivo della decadenza dell’Italia."
non mi sembra ironico perchè trarre una tesi reale (seria) da una ipotesi fantasiosa (ironica) non è un modo di ragionare, e nemmeno è un metodo di costruire monologhi di Beppe Grillo.

Certo, l'ironia è un modo ambiguo di parlare dove alcuni capiscono ciò che credono vero senza scorgere il tono ammiccante, mentre altri capiscono che l'intenzione era di sostenere il parere opposto a ciò che si è detto. Ammettiamo che il tono di Grillo era ironico, molti non hanno percepito l'ironia e hanno preso la notizia per vera. Il fatto che qualcuno ne faccia notare la scarsa veridicità, non è deplorevole.

Però io continuo a dubitare nell'ironia di quel post.
Super.

Non appena trovo quello che mi manda in mail la solita solfa da trasmettere a tutti quanti i contatti, per quest'occasione gli darò della "testa d'uovo"!
Sull'articolo nel blog di Grillo:

Nella prima parte riporta la NOTIZIA, nella seconda parte usa la notizia per fare dell'ironia in generale o su specifiche persone.

La notizia viene quindi presentata come cosa vera. Altro che ironia.

Prendere le difese di Grillo dicendo che era ironico è un po troppo comodo e nemmeno corretto: l'ironia non deve essere una scappatoia per evitare di ammettere di aver fatto un'errore. Ancora: prendere per fessi gli altri dicendo che sono loro ad aver preso una cantonata non percependo l'ironia dell'articolo è altrettanto scorretto.
Grande Paolo, grazie.
Povero Beppe
Poveri grillini

ROTFL

Genky
Sono molto contento di questo tuo post, ci è utile come vaccino o come richiamo.
Il blog di beppe grillo (che io stesso leggo)
ormai ha una tale risonanza che il proprietario (sempre che li scriva lui i post, beppe grillo che scrive a natale e a capodanno non ce lo vedo proprio) non può piu permettersi di scrivere ogni "stronzata" che gli passa per la testa senza prima controllarne accuratamente la fonte, altrimenti si rischia di fare disinformazione.
Tono ironico o meno, io conosco persone che lavorano con me e leggono regolarmente il suo blog, che il giorno dopo il post si erano _ricordati dell'esistenza dell'auricolare_ e giravano per l'ufficio a diffondere il vangelo secondo Grillo incutentdo un pò di timore nei colleghi più
disinformati, visto che per lavoro noi usiamo spesso e volentieri il cellulare.
Se il post di Grillo ha intenti ironici, è decisamente mal scritto. La notizia viene data per vera, e non se ne coglie il carattere paradossale nemmeno dopo molte letture. Detto con tutta sincerità: seguo gli spettacoli di Grillo da anni e leggo con assiduità il blog, ma devo dire che negli ultimi tempi il comico genovese è molto decaduto. Mi riferisco soprattutto a notizie date con superficialità, a prese di posizioni eccessivamente provocatorie, ad opinioni fatte passare come verità assolute. Che il nostro si sia montato la testa? Nel dubbio, smetto di andargli dietro.
No ragazzi, il post di Grillo (l'ho riletto ancora stamattina) non ha nessun intento ironico. Semplicemente Beppe (o chi per lui) si è bevuto una bufala letta in rete e la ripropome come la Verità Assoluta.

Qualcuno di voi ha visto l'ultimo DVD di Grillo? Quello in cui racconta che il suo bimbo piccolo era "stranamente eccitato" dopo aver visto "Bianca e Bernie" perchè il film contiene un messaggio erotico-satanico subliminale?
Bene, quel film conteneva in effetti una scena del genere, ma solo nell'edizione in videocassetta per il mercato americano. La scena è stata tagliata in tutte le edizioni europee e nell'edizione in DVD. Dubito fortemente che in casa Grillo ci si sia forniti di videoregistratore NTSC solo per far vedere al pupo la versione originale (ormai introvabile). Eppure diverse persone mi hanno telefonato dicendo di NON far vedere "Bianca e Bernie" ai miei figli....
Troppo spesso Beppe Grillo si barcamena tra cose vere e ironia, senza fare distinzioni. E' una cosa che fanno molti comici, a volte è divertente, ma se vi si ricorre si dovrebbe avere l'onestà di non pretendere di essere presi anche sul serio. Stare a difenderlo dicendo "ah, ma se non capite l'ironia..." non centra il punto.

Sono un sostenitore, se non di Grillo, almeno della sua *esistenza*; ma decisamente a volte mi fa girare talune cose sferiche.
Quizzino: chi è stato (a parte Grillo) a sparare una ca**ata pazzesca e poi, invece di rimangiarsela, a sostenere che "l'aveva detto con ironia?"

Suggerimenti: Schultz, Kapò... ;-)
Una cosa: l'energia delle batterie non è suff.te per cuocere un uovo, neanche se fosse interamente convertita in calore, ma se i cellulari fossero attaccati alla rete elettrica?
Cmq non credo neanche io alla possibilità di cuocere un uovo usando il telefonino, se mai un innalzamento di un 2 o 3 gradi della temperatura dell'uovo si, ma fino a cuocerlo...
Beppe Grillo ha dimostrato in parecchie occasioni di aver postato (sempre che abbia postato lui) a vanvera. Trovo la cosa, tutto sommato, normale, nel senso che sappiamo benissimo - come peraltro già evidenziato in molti commenti - che lui è semplicemente un comico, e, della maggior parte delle notizie che riporta, non ha conoscenza tecnica o esperienza diretta.

Penso però che tutto ciò possa servire a noi da stimolo. Stimolo e incentivo per un uso corretto e critico di internet e delle notizie che vi circolano.

Beppe grillo dice che due telefonini cuociono un uovo? Bene, verifichiamo. E' sufficiente googlare telefonino-uovo ed ecco che la (presunta) balla viene a galla.

Questo modo di agire dovrebbe essere la regola, e dovrebbe essere applicato anche alle notizie riportate dai cosiddetti "siti attendibili".
Penso che Grillo ci azzecchi ancora qualcosa solo quando parla di macroeconomia, trasporti, ecologia ecc..., piu' che altro per lo sguardo disincantato ed esterno, mentre prende delle solenni cantonate quando parla di informatica e telecomunicazioni (la pubblicita' che ha fatto a Skype e' fin imbarazzante) e, cosa ben piu' grave, pontifica di medicina senza nessuna cognizione di causa, con un approccio che se puo' essere tollerato riguardo al boicottaggio di una marca di abbigliamento sportivo non e' applicabile sicuramente all'oncologia.
Ah un'altra cosa: anche io leggo il blog di Beppe Grillo, ma so che quello che scrive (ammesso che sia Beppe a scrivere sul blog) va preso con le molle... Penso chiunque abbia un minimo di esperienza nella vita sa che qualsiasi cosa che è scritto su internet, è scritto da persone e quindi riflette le ignoranze ed i pregiudizi di chi scrive, e non deve essere necessariamente vero solo per il fatto che "è scritto su internet". Quindi ogni cosa che si trova va presa con il debito senso critico.
Grande Paolo
Ma è geniale! Pensate ai sensazionali progressi nel campo dell'allevamento dei pulcini!

-_-'
> Penso che Grillo ci azzecchi
> ancora qualcosa solo quando
> parla di macroeconomia,
> trasporti, ecologia

Neanche in quei casi, purtroppo.

La sua propaganda a favore dei motori a idrogeno, per esempio, non considera affatto che l'idrogeno non si trova spontaneamente libero in natura, né cresce sugli alberi e che per produrlo (per esempio, per elettrolisi dell'acqua di mare) occorre utilizzare piú energia (di quale provenienza?) di quella che verrà poi rilasciata nel motore dall'idrogeno stesso. Senza contare lo smaltimento dei residui chimici (acidi, essenzialmente) lasciati dal procedimento di elettrolisi.

È poi vero che di per sé l'unico inquinamento prodotto da un motore a idrogeno durante la sua vita utile sarebbe essenzialmente termico (emette vapore acqueo ad alta temperatura) ma... l'effetto serra?
Stamattina a radio deejay ho sentito un dj che rispondeva ad un messaggio che gli era arrivato da un ascoltatore sul prezzo della benzina troppo alto. Gli ha consigliato il blog di Grillo per combattere le multinazionali.
Immagino che si riferisse a quella bufala di non andare più alla shell...
Sigh sob
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Commento rimosso (insulto gratuito a Grillo).
ok paolo, a me è sempre sembrata una str****** questa delle uova, anche senza conti.

Solamente sparare in toto contro siti, quali disinformazione, mi sembra veramente un'uscita triste. Ho trovato veramente tanti articoli interessanti su quel sito e su molti altri.

Il problema è che molta gente dovrebbe iniziare a pensare invece che prendere per buono tutto ciò che trova, senza delegare il proprio cervello.
grillo a volte sbaglia, il sito disinformazione pure basta farglielo notare, se molte persone nei commenti del suo blog spiegano che si tratta di una bufala, magari imparano a non dare per scontato tutto quello che trovano in giro, non è la prima volta che trovo inesatezze nel blog di Grillo, molte utopie, ricordo che una volta aveva scritto un messaggio del tipo via tutti gli imballaggi di carta cartone, non neccessari nel commercio, (non riesco a ritrovare il post ma ci sto provando ancora ) l'idea non è sbagliata in sè, ma se si chiede a qualche adetto ai lavori, ti possono spiegare che in un negozio una commessa ci mette un attimo a posizionare una merce incartonata mentre posizionare un articolo in un sacchetto di plastica, non è così veloce,


Con questa pappardella intendevo dire solamente non demonizziamo Beppe Grillo perchè è pieno buone intenzioni, ma insegnamoli solamente a verificare le notizie. Probabimente a furia di figuraccie imparerà prima o poi di consultare qualche adetto ai lavori. ;-)
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Scusate, ma grillo ha pubblicato la cosa dell'uovo non come notizia ma come spunto per parlare d'altro... la decadenza dell'italia!
io sono molto abituata ai suoi modi provocatori... e c'è sempre chi crede che gli asini possano volare
chi cerca trova :-D

ho provato a mettere il link ma non esce proprio, cmq chi volesse

cercarlo si tratta del post Tassiamo chi inquina

del 19 Novembre 2005
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Sabrina Vallenari ha detto...
Stamattina a radio deejay ho sentito un dj che rispondeva ad un messaggio che gli era arrivato da un ascoltatore sul prezzo della benzina troppo alto. Gli ha consigliato il blog di Grillo per combattere le multinazionali.
Immagino che si riferisse a quella bufala di non andare più alla shell...
Sigh sob


Uuuhhhhhh!
Radio DeeJay...
Un baluardo della cultura e dell'intelligenza!
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
non so se qualcuno di voi guarda "brainiac" su discovery science. è un programma che con ironia mette a prova anche delle dicerie-leggende che si sentono in giro (nella fattispecie tt si svolge in inghilterra).
poco tempo fa hanno esaminato questa "storia" mettendo un uovo fra 50 cellulari e pure loro nn hanno dimostrato nulla se non che è una bufala....
due sole considerazioni veloci veloci o Grillo ha cannato nel riportare la mail come vera oppure ha perso la verve ironica dato che la moltissime persone anche suoi affezionati non l'hanno capita
Beppe Grillo è amico dei banchieri e vi parlerebbe di qualunque stronzata per distrarvi dallo vero male dello monno:

*** IL S I G N O R A G G I O ***
[www.signoraggio.com]

Inoltre questo falso-paladino e falso-eroe attua la censura come il peggiore dei despoti (chi lo ha incontrato a Sorrento può testimoniarlo: "io la mente, voi il braccio" sic!!)

lecensuredelbeppe.blogspot.com
Rileggendo l'articolo sul blog di Grillo non riesco a capire se è ironico o no.

Quindi:
- se non è ironico significa che chi l'ha scritto ci crede e ciò è brutto.
- se invece voleva essere ironico doveva far capire meglio di essere ironico perchè potrebbe essere preso per vero.

In qualsiasi caso, anche se uno scrive da ironico e la maggior parte delle persone capiscono che è ironico, ci può essere qualche persona che lo prende per vero e questo non va bene.

Insomma: che Grillo si prenda le proprie responsabilità!
Un blog tanto letto non si può permettere nè di scrivere bufale credendoci, nè di scrivere articoli di indubbia ironicità.

No?
DOMANI PRENDO DUE TELEFONINI... UN UOVO... E CI PROVO, COSI' MI TOLGO OGNI SANTO DUBBIO.
Se fanno così male, perché Moggi ancora è in vita? 416 telefonate al giorno!!!
http://www.torinoscienza.it/dossier/apri?obj_id=524

un po' di spiegazioni sulle microonde e le frequenze, oltre che gli aumenti di temperatura causate dai telefonini.

ciao
al
Nessuno ha parlato del vero problema!!!!!!!!!!!!! Ma vi rendete conto qunto si pagherebbe di scheda a tenere i cellulari in comunicazione 20 minuti? E' certamente una macchinazione della Omnitel per far consumare schede agli ignari fruitori del blog di Grillo!
E c'è la censura alla vera grande piaga degli amici degli amici:
LO SMARRONAGGIO!
Pasco Sandrucci
bravo.
Con l'aiuto di Drago (v. commenti articoli su 11/9) abbiamo fatto una semplicissima prova.
Abbiamo messo in una provetta circa 2cc d'acqua, con immerso un termometro (ad alcool) e accesi due telefonini in modo che in numero verde Omnitel fosse informato delle offerte TIM e viceversa.
Dopo 5 minuti la temperatura s'era innalzata di 1.5 gradi circa (il termomentro consente solo una stima ad occhio dei decimi di grado). Il valore è da prendersi con molle lunghe metri... Non sono stati presi accorgimenti per posizionare l'acqua il più vicino possibile alle antenne (che non si sa neanche esattamente dove siano) e il sistema non era coimbentato e quindi tendeva a riequilibrarsi con l'ambiente.

Comunque un qualche minimo effetto pare che ci sia (anche se non così eclatante come dichiarato). Ovviamente potrebbe starci benissimo anche difetto nella sperimentazione. Con mezzi così rudimentali non merita molto stare a sottilizzare più di tanto.

saluti
mc & Drago
Mastrocigliegia, ma le fate al lavoro 'ste robe????

Occhio... che potrei fare la spia....

Ciao
Copio e incollo dal vostro articolo.

Primo passo:
Il fatto che sia Beppegrillo.it, sia Disinformazione.it parlino vagamente di "alcuni ricercatori", senza indicare una fonte precisa, dovrebbe mettere la pulce nell'orecchio.

Secondo passo:
c'è chi ha fatto due conti e dimostrato che...

;)

Buon lavoro.
Prt l'ultimo anonimo. Se guardi bene sia i "due conti" che il "dimostrato" sono forniti di link su cui INCREDIBILMENTE puoi cliccare per verificare la fonte.
Beh, abituati alla superficialità metodologica figurati se si accorgono dei link.
Complimentissimi a Paolo Attivissimo (scusate il gioco di parole :D), questo sito è una dimostrazione di capacità e metodo di condurre un indagine, persino con mezzi indiretti.
Non so se Grillo ha scritto il posto in modo "ironico".
So solo che mi e' appena arrivata una mail da una amica preoccupatissima che ha avuto la brillante idea di postare l'articolo del blog a tutti i contatti....

Marco B.
E' assolutamente normale che l'ironia non sia colta da molti!
Daniele said...
E' assolutamente normale che l'ironia non sia colta da molti!

6/7/06 10:30

quella scritta poi e' ancora piu' difficile da cogliere.. per questo hanno inventato le faccine

:-P

Marco B.
Daniele said...
E' assolutamente normale che l'ironia non sia colta da molti!

6/7/06 10:30

quella scritta poi e' ancora piu' difficile da cogliere.. per questo hanno inventato le faccine

:-P

Marco B.
Salve Paolo. Ti faccio i complimenti per questo articolo che smonta le affermazioni di Grillo. E' da tempo che penso che Grillo getta fumo negli occhi ai bloggers, ma questa volta ha fatto una figura di m***a. E comunque mi preoccupa il fatto che una persona con un pò (ma neanche tanto) di carisma riesca ad alienare la mente di molte persone ..... Poi sono gli stessi bloggers che criticano Berlusconi per lo stesso motivo ... mah! Comunque complimenti e saluti!

Dopo 5 minuti la temperatura s'era innalzata di 1.5 gradi circa (il termomentro consente solo una stima ad occhio dei decimi di grado).


La prova corretta dovrebbe prevedere una ampollina contenente la stessa quantita' di acqua posizionata sufficientemente lontana dai telefoni. Se anche quest'ultima aumenta di 1,5 gradi, ovviamente l'innalzamento è dovuto a fattori ambientali e non ai telefonini.

Ciao
Alberto
Beppe Grillo ancora una volta dimostra di sparar cazzate a tutto spiano. E pensare che qualcuno lo crede persino colto e simpatico. Puah!
Ritirati Grillo, è ora!
Paolo dovrebbero farti santo.
Non è la prima volta che il signor Grillo toppa clamorosamente. Una cosa del genere, meno innocente e secondo me più grave, è stata ripetutamente fatta girare nel suo sito durnate il "periodo" No-Tav, vera bandiera del nostro eroe della controinformazione.

Al tempo avevo anche fatto una piccola interpellanza rilevando alcune marchiane inesattezze da parte sua, ma ovviamente il famoso comico non mi ha risposto. Comunque, se volete leggerla almeno voi l'interpellanza, la trovate qua:

http://www.spritz.it/blog/blog_cercato.asp?bloggone=Leonida&ID_cercato=403596

(il link è a una pagina del mio blog, non passando per la home non si accrescerà il numero di visite)

Cito solo il passaggio più gustoso:

"Secondo il comitato No-Tav, per la Val di Susa passa il 35% del traffico di merci che valicano le alpi per un totale di 4.500 tir al giorno. Facendo un po’ di calcoli, la cifra appare, proporzionalmente, per lo meno alquanto azzardata. Infatti, aggiungendo a questa somma i 1.500 tir al giorno che attraverserebbero il Monte Bianco sempre secondo il comitato No-Tav (e che quindi rappresenterebbero una percentuale del 13% circa), ne risulterebbe che tutti i restanti 11 altri grandi valichi alpini (Tarvisio, Brennero, Sempione, Gottardo, San Bernardo, San Bernardino…) coprirebbero appena il 45% del traffico di attraversamento delle Alpi (togliendo un 5% residuale)! Cioè appena (ripeto: 11 valichi tutti insieme) 5.000 tir al giorno circa! Una media di 500 al giorno, tanto epr chiarire. Per chiunque abbia affrontato l’Auto-Brennero all’ora di punta, questa stima potrebbe apparire quantomeno sospetta".

Ciao e complimenti.
A proposito di uova, ma quanti polli ci sono in rete?
:-)
Roberto.
secondo me invece grillo ci crede veramente, tutti i suoi articoli sono scritti come se fosse una burla, dopotutto è un comico...
ciao Paolo,
bisogna sempre dubitare e non vivere passivamente, è vero... ma alla fine a qualcuno ci si dovrà pur affidare.

Mi piace credere in te ed in Beppe Grillo.
A parole, almeno, cercate entrambi la verità.

PERCHE' NON COLLABORATE?!?
Ben volentieri, gli ho anche scritto un paio di volte, ma non ne è venuto fuori nulla. Capita, con tutta la posta che riceve.
Abbiamo messo in una provetta circa 2cc d'acqua, con immerso un termometro (ad alcool) e accesi due telefonini [...].
Dopo 5 minuti la temperatura s'era innalzata di 1.5 gradi circa


Dunque, 2cc d'acqua sono 2g, per far salire la temperatura 1.5°C ci vogliono 2*1.5=3 calorie=12 joule circa. 12 joule in 5 minuti sono 40 milliwatt.
Se non sbaglio la potenza dei telefonini viene dichiarata nell'ordine di 1-2 Watt, quindi, considerandoche non tutta l'energia irradiatafinisce sulla provetta mi sembra un valore plausibile.
Beh... ma se veramente due telefonini scaldano un po' d'acqua è preoccupante! Però mi sembra strano che non ci sia una legge o un qualcuno che tutela la salute che non si sia accorto di questa cosa!
Leggete cosa dicono sull'argomento questi:
http://www.ilballodisanvito.com/Pagina.jsp?idArticolo=444
Loro ci credono davvero!!
C'è addirittura uno che dice che ci ha provato e poi ha mangiato l'uovo sodo.
Mappperfavvvoooorree!! LOL
quindi, considerandoche non tutta l'energia irradiatafinisce sulla provetta mi sembra un valore plausibile
Plausibile sì, ma non è detto che sia vero. Ad esempio, l'acqua avrebbe potuto essere scaldata (in tutto o in parte) dal calore dei circuiti del telefonino (solo dopo mi è venuto in mente che si sarebbe potuto mettere vicino un termomentro asciutto per vedere le variazioni ambientali).
Comunque penso che studi seri sull'effetto termico delle onde dei telefonini ne siano stati fatti parecchi, anche se non ne ho sottomano.

Nella descrizione iniziale dell'esperimento si parla di un tempo di "induzione" nel quale l'uovo non si scalda. Non vedo ragioni perchè ciò debba accadere, visto che l'afflusso di energia è costante.
Secondo me questo tempo iniziale in cui nulla cambia è stato introdotto solo per scoraggiare eventuali verifiche sperimentali: ben pochi hanno voglia di tenere acceso il telefonino per mezz'ora. Così la bufala si propaga meglio.

Inoltre ho sentito dire che i possibili danni alle persone potrebbero derivare dal riscaldamento indotto direttamente nel cervello.
Molti, quindi, non dovrebbero correre alcun rischio.

saluti
mc
Al solito, un ottimo lavoro Paolo!

Posto qualche nota tecnica, che ha lo scopo di far capire quanto sia complicato anche solo il riprodurre quest'esperimento e dimostrare sperimentalmente gli effetti.

Il GSM è uno standard europeo leggermente complesso, visto che la quantità di carta su cui si sviluppa supera le 100.000 pagine. Dal punto di vista della della catalogazione, è un sistema duplex, digitale, UHF, basato su una modulazione TDMA/FDMA con una mostruosa varietà di sottosistemi che gestiscono:
- potenza di emissione (viene impiegata la potenza minima possibile, variabile a step di 2dB da 20mW a 2W, in base all'errore ricevuto da traffico di controllo della cella, o meglio BTS)
- trasmissione discontinua (il terminale trasmette solo quando serve, se sente "silenzio" non trasmette)
- correzione d'errore (mostruosa, è intelligibile una conversazione con un BER del 50%)
- frequency hopping (se la BTS è multicanale, il telefono e la BTS saltano da un canale all'altro in base a diverse sequenze predefinite)
- autenticazione utente (tutt'altro che banale: avete mai sentito parlare di GSM clonati?)
- crittografia della comunicazione;
- gestione del roaming (non tanto quello internazionale che pure è complicatissimo, ma il passaggio tra BTS vicine... il terminale sceglie la BTS col miglior rapporto segnale rumore più volte al secondo).

Sicuramente ho dimenticato o tralasciato altre decine di aspetti tecnici, ma non è la sede per una dotta disquisizione tecnica.

Quello che voglio dire è che la quantità d'energia emessa da un telefonino è affetta da troppe variabili, le cui principali sono:
- distanza e qualità del segnale della BTS con cui il telefono interagisce;
- tipo di segnale in ingresso (cioè quello che si "dice" nel telefono)
- marca e modello dell'apparato (ci sono differenze tutt'altro che trascurabili, nel rispetto dello standard, nell'implementazione pratica e nell'efficienza complessiva)
- implementazione della rete GSM (ogni gestore ha una certa libertòà d'azione)
- interferenze locali, costanti e/o variabili.

Faccio un esempio: inizio prendendo due telefoni di marca X modello Y e li posiziono a Roccacannuccia in un determinato posto. Poi prendo un segnale d'ingresso noto e lo riproduco ad un certo livello, ad esempio con un generatore di toni.
Testando il riscaldamento di una provetta *isolata* (un pò più di 2cc, troppo poco per non essere sensibile ad eventuali disturbi ambientali) alle ore 10, non è assolutamente detto che ottenga risultati simili alle ore 18.
Se poi riproduco l'esperimento a Roccacannella, otterrò quasi sicuramenti risultati diversi.

Insomma, per un uovo alla coque è meglio un fornello... e lasciamo perdere questi scoop di dubbia provenienza.
Dimenticavo... un piccolo compendio per avvicinarsi alla materia lo trovate in

https://styx.uwaterloo.ca/~jscouria/GSM/gsmreport.html
Ciao BobPlissken.

Scusa se ti faccio una domanda offtopic su questo tread (ma meno su questo blog).
Visto che "te ne capisci" di GSM, è vero che è difficile telefonare con il cellullare da un aereo?
Divieti a parte, quali problemi si incontrano? Ci sono dei limiti alla durata del collegamento? Dipende dalla quota dell'aereo? Dalla zona di sorvolo?
Quali sono gli elementi che consentono o ostacolano l'operazione?

Come hai ben capito, sono domande attinenti a uno degli aspetti dell' 11/9.

Ti ringrazio in anticipo.
saluti

mastrocigliegia@yahoo.it
"Eppure diverse persone mi hanno telefonato dicendo di NON far vedere "Bianca e Bernie" ai miei figli....
# Scritto da Noizer : 4/7/06 09:08"

Comunque, vorrei che mi si dimostrasse che un'immagine subliminale di membri sessuali sia nociva per i bambini. Non è affatto scontato, i bambini piccoli non hanno malizia in tal senso, e di simboli fallici o sessuali di ogni genere son pieni i fossi, automobili e gelati colanti panna su lingue vogliose compresi.

Io sono un lettore abbastanza assiduo del blog di Grillo, che secondo me fa parecchia buona informazione e pone importanti spunti di riflessione.

Che abbia sparato una o più cazzate è da rimarcare, ma non mi pare una calamità, il problema è semmai il fatto che la gente sente il bisogno irresistibile di validare in toto quel blog o questo di Attivissimo, o di "far fazione", di cercare angeli da adorare e demoni da esorcizzare. Leggere sempre lucidi non vuol dire diffidare.
Ciao!
Marco
Il blog di Grillo è pieno di letture interessanti e stimolanti.
Toglietevi il paraocchi dei vostri preconcetti e leggetelo, con spirito critico se volete, ma leggetelo.
Se ogni tanto c'e' qualche imprecisione, pazienza, chi non ha peccato scagli la prima pietra!

S.
Il blog e' uno strumento dinamico. Non e' come un quotidiano che va in edicola, lo leggi e se c'e' qualcosa di errato non si puo' rimediare (anche se rararamente comunque anche i giornali pubbicano smentite a posteriori).
Se sei una persona precisa, attenta (come reputo che sia Beppe Grillo) e umile (qui non lo so) puoi semplicemente correggere un palese errore (anche piccolo e insignificante) su un blog.
Se non lo fai ho il diritto di dubitare della serieta' di chi scrive il blog...

Paolo
@mastrocigliegia

la tua è una domanda da un milione di dollari, la cui risposta, premetto, non ti so dare con certezza.

Dal punto di vista tecnico, il cellulare (Mobile Station, MS) da standard efettua delle misurazioni di qualità con la cella con cui è connesso (Base Transceiver Station, BTS) ogni 480ms. In fase di inizializzazione e poi ogni 1,56 secondi la MS viene informata su quali sono le BTS confinanti appartenenti all'operatore. La MS può cambiare cella quindi ogni mezzo secondo circa, mentre mi deve garantire una permanenza nella stessa cella diciamo di un paio di secondi.

Quanto è grande una cella?
Ecco una bella domanda. Dipende da quanto traffico gestisce o vuol gestire l'operatore in quell'area. Il primo canale di una BTS regge 6 conversazioni contemporanee, e le celle possono essere multicanale, con altre 8 conversazioni contemporanee per ogni ulteriore canale. Se siamo in un aeroporto o una grossa stazione ferroviaria può esserci una BTS che copre un raggio di soli 500 metri, in città coprono solitamente un paio di km (dipende sempre dal traffico medio dell'area), mentre in campagna si arriva a decine di km, fino ad un massimo da standard di una distanza dalla BTS di 35 km.
La copertura di una generica cella è solitamente circolare (ostacoli a parte), ma giocando con tipo e disposizione delle antenne si possono ottenere delle coperture di settori circolari diciamo da 30 a 360 gradi.

Veniamo ora agli aerei.
Il primo problema è che volano... Bella scoperta, direte, ma il problema è che le antenne delle BTS sono costruite in modo che il lobo d'irradiazione rimanga "basso" per non sprecare inutilmente nel cielo energia in radiofrequenza. Questo non vuol dire che a 3000 metri sopra alla BTS non ci sia alcun segnale, ma che è molto più debole che non a livello della BTS.

Il secondo problema degli aerei è che oltre a volare lo fanno piuttosto velocemente. Quindi devono cambiare spesso BTS, il che è un problema a seconda della qualità del segnale ricevuto, visto che come tempi di attraversamento di celle di medie dimensioni (quindi tra i 2 e i 10 km) il telefono è in grado di effettuare il passaggio tra una cella e l'altra anche a velocità molto elevate... 700 km all'ora corrispondono a circa 200 metri al secondo e se il telefono cambia ogni mezzo secondo in quel tempo il vettore avrà percorso circa 100 metri.

Stiamo però parlando di condizioni
ideali, con reti libere e senza errori di comunicazione gravi.

Ma questa possibilità teorica salta già con il discorso dell'attenuazione dovuta al tipo di propagazione "orizzontale" della BTS e dei disturbi che sicuramente ci saranno in quell'area in quel momento.

D'altra parte, sappiamo bene che non si possono usare i cellulari sui voli di linea e quindi non posso fornire dati sperimentali.

Concludo.
In generale, limitandomi ai cellulari GSM, il mio parere di usabilità in volo è il seguente:
- velivolo lento a quota bassa (120 nodi, 3000 piedi, un Piper per capirci): sono ragionevolmente sicuro che si possa chiacchierare piacevolmente, rumore a parte.
velivolo lento a 6-7000 piedi: la vedo più dura, con frequenti interruzioni e difficoltà di aggancio alla rete
velivolo veloce ad alta quota (volo di linea in crociera): penso che l'unico modo in cui si possa usare il cellulare è con i suoi giochini:-)

volo veloce a bassa quota e nocciolo del problema: dal punto di vista teorico, potrebbe anche essere: il segnale dovrebbe essere di buon livello (ma dipende dalla specifica area) e se non ci sono troppe celle che si incasinano fra loro (vedi sopra), allora si potrebbe tenere una conversazione.

Ad ogni modo, esistono gli Airphone , la cui rete è strutturata per funzionare da un aereo in volo.
in realtà leggendo il blog di Beppe Grillo non si capisce una cosa: se consideri la notizia vera o una bufala. Sicuramente ci ha creato sopra un articolo ironico su Italia e italiani (non particolarmente originale, ma comunque l'ironia è innegabile).
Così non è possibile dire se prenda la cosa per verità o se la sfrutti semplicemente per fare la solita ironia sulla decadenza dell'Italia, pur sapendo di basarsi su una bufala.
Impossibile quindi sia difendere che "insultare" grillo.
"banche , orologi, mucche, cioccolata, latte e Guglielmo Tell".. copiato, tratto, ispirato e/o altro da uno spettacolo di Benigni di molti anni fa.

Citare la fonte!

p.s.
Il pezzo nelle spettacolo di Benigni non era in senso razzista.
Salve,
vi do il mio piccolo contributo alla storia dell'uovo cotto con i telefonini cellulari.

Ho provato e non ha funzionato.

Potete leggerne di più in questa pagina.

Ciao


P.S.
ma lol! nell'articolo di disinformazione.it si dice che "i ricercatori" hanno usato il portauovo di porcellana perché "conduce bene il calore"!!
Ciao Paolo e saluti a tutti gli altri lettori
anche noi nel nostro blog abbiamo parlato di questo http://www.cementoubriaco.com/?p=253
con commenti di alcuni sostenitori di Grillo, tralasciando il fatto che i nostri commenti sul sito del caro Beppe sono stati cancellati, trovo che l'articolo sia interessante è ora di di finirla con questa easy-science che serve solo a fare sensazionalismo
Si è una bufala, comunque mi sembra utile sottolineare che questa notizia è semplicemente un pretesto di carattere ironico per porre l'accento su argomenti che sono tutt'altro che banali, cosa che ha fatto Grillo; poi capisco anche che lo scopo di questo sito è smascherare le bufale piuttosto che riflettere sugli altri concetti espressi da Grillo nel suo post..
HA HA HA HA, Non avevo visto la pagina del blog di grillo che si sta incriminando. Letta per la prima volta 1 minuto fa e dopo le prime 5 righe si capisce che è assolutamente ironica! E tra l'altro non parla nemmeno di cellulari.

Ma non mi stupisco che la cosa non sia capita visto che penso che 80% degli italiani siano dementi, a prescindere dal blog in cui commentano. Per non parlare di quando i comici usano il grottesco.

L'altro sito non lo vado nemmeno a vedere, mi fido.
Certo però sputtanare il blog di grillo porta più vivacità soprattutto ai link pubblicitari, giusto perchè non sono tutti boccaloni nemmeno i commentatori di questo blog.

Certo grillo era un noto cazzaro ma non è che i giornali vanno meglio, inoltre sta migliorando proprio perchè non solo. Eviterei quindi di attaccarlo perchè oltre agli errori dice anche cose vere che nessuno ha il coraggio di dire, ed è frequente che gli si venga dato del cazzaro per farlo tacere, perchè scomodo.
Con una batteria al litio difettosa si può autoinnescare una esplosione di potenza simile ad un raudo, direi che l'energia non manca!
Come in tanti altri argomenti "scomodi" (dietro i cellulari c'è un business multimiliardario..) si trova il partito dei COMPLOTTISTI e quello delgi INCREDULI. Gli uni e gli altri di solito ESAGERANO per dare maggiore forza alle loro argomentazioni. Comunque è in contestabile che i cellulari SCALDANO. Dopo 5-10 minuti TUTTI lo possono verificare. NON SCALDA il telefono FISSO della Telecom "Sirio" o simili. Il campo magnetico che si genera allorchè il cellulare è in rice-trasmissione con la "cellula" posta sul palazzo di fronte è proporzionale alla potenza necessaria al collegamento. Questo campo non TI UCCIDE subito, ma con il tempo, il ripetersi della radiazione bene non fa. Per il principio di precauzione è bene non esagerare. Ciao
Sono l'unico imbecille che ha pensato che quella di Grillo fosse una semplice provocazione?Lo fa spesso. Il fatto che degli idioti prendino per vero tutto ciò che dice non intacca l'ironia della questione.

Boh, sono basito.
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Di questa faccenda invece si sa nulla?

http://213.92.8.142/Redirect/www.engadget.com/2006/11/14/the-stages-of-an-exploding-laptop-battery/

Batterie notebook che possono esplodere...

Ciao a tutti
Tubaz
Anche se la discussione dalla "bufala" originale si è spostata su beppe Grillo, segnalo che sul numero 5 del 2007 della "Domenica Quiz", a pagina 12 nella rubrica "Cose così" è riportata la notizia come autentica e senza alcun commento.
Le bufale son dure a morire, evidentemente. ;)))
Grande Andrea D'Amore!!!

Andate tutti a vedere il suo link...
Finalmente c'è qualcuno che, anche se con mezzi improvvisati, segue le direttive di Galileo Galilei...
Se vuoi sostenere una tesi devi sperimentarla!
Se vuoi confutarla... ANCHE!

Esperimento scientificamente ineccepibile, quantomeno nel rispetto della descrizione di quello fatto dai due fantomatici ricercatori...

Ogni radiotecnico come me sa già che due o cinquanta telefonini in conversazione non possono cuocere proprio niente, soprattutto "all'aria aperta", ovvero NON chiusi dentro qualcosa in grado di trattenere le microonde...
Ammesso che il campo elettromagnetico si concentri nell'uovo, comunque l'energia emessa sotto forma di onde radio dai due cellulari NON lo può cuocere per due motivi principali:

1- dalla Termodinamica: Non è sufficiente, anche ipotizzando che possa essere trasformata completamente in calore dalla massa dell'uovo, ad elevarne la temperatura in maniera sufficiente (un forno a microonde, cuoce un uovo in un minuto con 800 W di potenza, il cellulare, di potenza radio, ne emette, IN MEDIA, meno di mezzo Watt, perciò, ammesso che si isoli termicamente l'uovo dall'ambiente, per portarlo a 100 gradi ci vorrebbe circa mezza giornata);

2- dall'Elettromagnetismo: A meno che la frequenza di trasmissione del telefono non sia ESATTAMENTE 2450 MHz (frequenza di risonanza delle molecole H2O, presenti in qualsiasi cibo, l'UNICA usata nei forni a microonde da cucina), e sappiamo tutti che così non è (GSM: 900 MHz o 1800 MHz, UMTS:1900-2000 MHz), la maggior parte delle microonde emesse ATTRAVERSEREBBE tranquillamente l'uovo, propagandosi oltre, nello spazio, come fa qualsiasi onda elettromagnetica...

Tra l'altro, chiunque sia un minimo esperto di cucina, SA BENISSIMO che un uovo, cotto a microonde, ESPLODE... Anche se il forno è impostato alla minima potenza, ci vuole solo un po' di tempo in più, ma poi dovrete lavorare di spugna per ripulirlo...

Tutta la mia stima allo sperimentatore,

MB.

P.S.: La pericolosità intrinseca delle batterie al litio deriva dalla presenza al loro interno di litio puro, sostanza che, esposta all'aria, si incendia spontaneamente e molto rapidamente... Questo accade, però, solo se la batteria si spacca...
La potenza incendiaria, per quanto elevata, non ha niente a che vedere con la quantità di energia ELETTRICA accumulabile dalla pila. Come per altri tipi di accumulatori, l'energia CHIMICA potenziale contenuta all'interno della cella è decisamente superiore a quella ELETTRICA utilizzabile dal telefonino o dal computer, quindi le due non sono paragonabili tra loro, nè proporzionali...

Scusate la lungaggine...

MB.
A volte una piccola bugia è più vera della verità. Dire che le onde del cellulare alla lunga causano il tumore non da la percezione del pericolo. Parlare dell'esempio delle uova si, impressiona ed invita ad un uso moderato dell'apparecchio.
Come ti sentiresti se scoprissi che grazie alla tua verità anche solo una persona abbia contratto un tumore? Ora che grazie a te qualcuno riprenderà ad utilizzare più intensamente il telefonino, questo è possibile. NB: non sto dicendo che la verità e la giusta informazione non siano un valore importante, ti sto solo facendo una domanda.
No, sono contrario per principio all'uso della menzogna per propagandare la verità. E' immorale e ti porta su una china scivolosa lungo la quale finisci per giustificare ogni bugia in nome di una Verità sempre più calpestata.

Significa trattare le persone come bambini imbecilli, ai quali dici "non rubare la marmellata, altrimenti Gesù Bambino piange" perché credi che siano incapaci di capire il concetto "non si ruba la roba altrui perché non vorresti che gli altri rubassero la tua".
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
segnalo questo video sul tema:
http://www.facebook.com/video/video.php?v=1046035923655&ref=share